QUANTE POSSIBILITÀ HA UNA CUCINA DI ESSERE “VESTITA”?

In questo articolo parleremo, per iniziare questo approfondimento, delle ante, svariando poi nelle prossime settimana ai piani top e terminando con l’accessoristica ed i complementi.

Le ante di una cucina, in particolare in rapporto alla loro tipologia di apertura si dividono in tre “macrocategorie”:

  • APERTURA CON GOLA con svariate possibilità di finitura e di “disegno” della stessa gola;
  • APERTURA CON MANIGLIA sia nel senso più “classico” della maniglia che nelle sue forme più moderne e di design;
  • APERTURA CON PUSH PULL SEMPLICE o ELETTRIFICATO per la pulizia estrema dell’anta, sia che si tratti di una base, pensile o colonna a tutt’altezza.

Oggi quindi andare a configurare in tutti i suoi aspetti una cucina non è cosi semplice e banale come parrebbe, questo causato anche dalla molteplicità di finiture e materiali abbinabili tra loro, consentendo quindi di realizzare e soddisfare qualsiasi richiesta del cliente, indipendentemente dalla tipologia e disegno della stessa.

Per quanto riguarda invece i materiali possiamo fare un discorso analogo, grazie altresì alle svariate possibilità che il mercato e la tecnologia mettono a disposizione.

Dai materiali “industriali” quali laminati, melaminici e polimerici, scaliamo la gamma passando da laccature opache e lucide, possibili anche con colori a campione, per arrivare alle più sofisticate ante in essenza legno artigianale , ante in acciaio, ante in alveolo di alluminio con finiture resina-cemento o vetro…e, grazie alle nuove tecnologia appunto anche con ante rivestite in pietra per arrivare al progetto “custom”, ove il cliente può richiedere il tipo di legno e di colore che desidera…beh insomma diciamo un mondo complesso e intrigante tutto da scoprire insieme a noi, che va visto sempre nell’ottica dell’intera “scatola” chiamata CASA, composta da pavimenti, rivestimenti, pareti e decorazioni….. Lasciatevi ispirare dalle nostre immagini!