DIVANO STARMAN – TENDENZE DESIGN 2020

Nuovo anno, nuove tendenze nel settore design. Il 2020 porta una grande voglia di rinnovamento, ma anche un ritorno alla genuinità delle origini. Il tutto declinato nel segno del comfort totale. Tornano così a nuova vita le tinte delicate e rilassanti, i materiali più materici e caldi come il legno scuro e la pelle, esaltati da design rigorosi ma morbidi. Con alcuni elementi di novità: il nuovo decennio sarà infatti caratterizzato dal desiderio di sperimentare l’armonia dei contrasti, incorporando elementi metallici, vetro, finiture a specchio, in un’eterna lotta fra natura e tecnica.

Divani e poltrone come raffinate sculture
Il divano è sicuramente il cuore di ogni casa. Il divano Starman, per esempio, è ispirato − nomen omen − allo spirito avanguardistico e anticonvenzionale di una delle più iconiche rockstar di sempre: David Bowie. Le sue linee scultoree definite ma sinuose (grazie alle smussature sugli angoli vivi), hanno una straordinaria capacità di adattarsi ad ogni ambiente per merito della struttura modulare.
La composizione angolare proposta in questo progetto è rivestita in Dub: un tessuto realizzato esclusivamente per Arketipo con una tecnica che permette di ottenere un tessuto delicatamente sfumato, dal naturale effetto mélange, tridimensionale ed estremamente piacevole al tatto. L’aspetto solido ma insieme etereo di questo divano lo rende un pezzo semplicemente unico, uno splendido frutto dell’incessante ricerca dei designer Ludovica + Roberto Palomba​.

In un living confortevole non possono mancare le poltrone (foto 6), e Arketipo offre una visione decisamente innovativa di questo importante pezzo d’arredo. Il modello Nascar − qui proposto nella variante in Pelle Anilina − è caratterizzato da un design d’impatto: le linee rigorose sono ingentilite da leggere stondature sui braccioli e sullo schienale. La seduta è profonda, avvolgente, ampia: il design di questa poltrona, ideato da Leonardo Dainelli​, si distingue per il perfetto connubio tra un’estrema solidità − anche a livello visivo − e un senso di comfort e sicurezza senza eguali. Le tre gambe in metallo completano alla perfezione la linea così marcatamente contemporanea eppure familiare, creando un pezzo dalla personalità unica e dirompente.

Legno, metallo, marmo e vetro: l’inaspettata leggerezza dei contrasti
In un ambiente giorno tanto curato, un tavolino da soggiorno (foto 7) è fondamentale. Nell’idea di Arketipo, il tavolino ideale per questo allestimento è Noth, con un ampio piano in legno dal finish naturale e la struttura metallica black nickel. Di nuovo, un perfetto bilanciamento di materiali in apparente contrasto fra loro, che regala un pezzo d’arredo dall’aspetto estremamente solido, semplice e naturale. Le aperture a giorno laterali rendono la struttura più leggera ed elegante; grazie al design definito, questo tavolino risulta assai facile da integrare in zone giorno già allestite, anche con elementi di stili diversi.

Anche per la madia Aura, solidità, semplicità e sobria eleganza sono valori irrinunciabili. E anche in questo caso, la contemporaneità va ricercata nel contrasto fra materiali; non per nulla, quest’elegante mobile è costruito in metallo e legno e si completa con un piano realizzabile in marmo o vetro. La solida struttura in legno scuro è avvolta da tubi in metallo a vista, mentre il piano superiore − spesso e ben visibile anche frontalmente − dona al mobile (foto 8) un quid inaspettato: le marcate venature del marmo creano un effetto drammatico, colorato, in forte contrasto con il rigore schematico delle linee di questa madia. Un modello decisamente attuale: fuori dagli schemi, ma con impeccabile eleganza e grande equilibrio.

Ma nessun ambiente sarebbe completo senza un punto luce efficace. Una delle tendenze del prossimo decennio per l’illuminazione è, come per il resto del mobilio, dettata dai materiali e dal design disruptive. In accordo con tale mood, Arketipo propone, in questo living, la sua particolarissima lampada Bubble Bobble (foto 9). Tre sfere di vetro, disponibili in due diverse finiture, sostenute da un’ariosa struttura metallica con cavi a vista. Un pezzo scultoreo e molto particolare che, a luci accese, crea l’illusione di tre corpi astrali galleggianti nello spazio. Elemento capace da solo di creare un ambiente caldo e al contempo estremamente ricercato, si adatta alle più diverse tipologie d’arredamento grazie al design estremamente versatile, e saprà personalizzare qualunque zona della casa.

L’inattesa armonia scaturita dall’accostamento dei contrasti sarà senz’altro una delle tendenze del 2020. La capacità di trovare il perfetto punto d’equilibrio tra lo stretto rigore e la libertà creativa regala dei veri gioielli di stile: design sobri ma mai banali, sofisticati eppure senza paura di giocare con la contemporaneità. E in fondo, si tratta di rappresentare e vivere una delle grandi sfide dei nostri giorni: l’eterno duello fra tecnologia e natura, nell’eterna, ineluttabile, mediazione fra materia e concetto.